DETTAGLI DIMENTICATI?

22 settembre 2022 – Dati meteo-climatici e idrologici è una rilevazione corrente dell’Istat (inserita nel Programma Statistico Nazionale codice IST-02190) che ha come principale obiettivo l’aggiornamento annuale di una banca dati relazionale-geografica di variabili meteo-climatiche ed idrologiche, rilevate presso Enti gestori (unità di rilevazione) di reti di stazioni termo-pluviometriche (unità di analisi) sul territorio nazionale.
19 settembre 2022 – Arpae Emilia-Romagna ha realizzato una nuova mappa interattiva che consente di visualizzare l’infografica delle proiezioni climatiche 2021-2050, ottenute mediante la regionalizzazione statistica, per i territori e per le principali città dell’Emilia-Romagna. Una vista sintetica e chiara per conoscere il clima che potrebbe essere, secondo uno scenario emissivo di mitigazione (RCP4.5) che
19 settembre 2022 – L’Ufficio Generale per l’Aviazione Militare e Meteorologia (AVIAMM) è nato per supportare il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica nella sua funzione di Autorità per l’Aviazione Militare nell’ambito della regolamentazione, certificazione e sorveglianza degli aspetti inerenti le attività direttamente connesse con l’esercizio del volo militare. L’AVIAMM collabora anche con le altre Forze
13 settembre 2022 – Il 13 settembre 2022, grazie alla disponibilità dell’Aero Club Torino e del suo pilota e socio SMI Danilo Spelta, ci è stato possibile effettuare una ricognizione in motoaliante dei ghiacciai delle Alpi occidentali, tra la Valle d’Aosta a Nord e le Valli di Lanzo a Sud, nel quadro delle campagne di

WMO: stiamo andando nella direzione sbagliata

13 settembre 2022 – La scienza del clima è chiara: stiamo andando nella direzione sbagliata, secondo un nuovo rapporto di più agenzie coordinato dall’Organizzazione meteorologica mondiale (OMM), che evidenzia l’enorme divario tra le aspirazioni e la realtà. Senza un’azione molto più ambiziosa, gli impatti fisici e socioeconomici del cambiamento climatico saranno sempre più devastanti, avverte
19 luglio 2022 – Nel luglio scorso abbiamo avuto su tutto il Paese delle temperature molto elevate, che hanno tratto origine da un flusso meridionale di aria calda in quota da cui sono derivati valori di pressione atmosferica mediamente elevati, soprattutto per l’area del Mediterraneo centro-occidentale e, quindi, anche per il nostro Paese. Questo assetto
12 settembre 2022 – Si è svolta lo scorso 8 settembre a Milano, nella Cupola Fiore dell’Osservatorio astronomico di Brera, la conferenza stampa organizzata da Arpa Lombardia in occasione dello scoprimento della targa con cui l’Organizzazione Meteorologica Mondiale ha riconosciuto all’istituto il titolo di “Osservatorio centenario”. Un premio che viene assegnato a quelle stazioni –
17 settembre 2022 – L’Organizzazione meteorologica mondiale (OMM) si unisce al resto della comunità internazionale nel celebrare la Giornata mondiale dell’ozono il 16 settembre. La Giornata sottolinea l’importanza di salvaguardare lo strato protettivo di ozono della Terra e dimostra che l’azione collettiva, guidata dalla scienza, è il modo migliore per risolvere le principali sfide globali.
03 settembre 2022 – È probabile che il prolungato evento La Niña si protragga almeno fino alla fine dell’anno, diventando la prima La Niña “tripla” di questo secolo, che abbraccia tre inverni consecutivi dell’emisfero settentrionale (estati dell’emisfero meridionale), secondo un nuovo aggiornamento dell’Organizzazione meteorologica mondiale: link
11 agosto 2022 – L’Italia, così come gran parte dell’Europa centro-meridionale, sta soffrendo da mesi un connubio inedito di siccità e caldo estremi che determina gravi ripercussioni negative su ecosistemi naturali, ghiacciai alpini, agricoltura, produzione idroelettrica, benessere umano e animale, e favorisce la propagazione di numerosi e vasti incendi boschivi, dal Carso, alla Toscana e

CNR: La previsione dei fulmini in Italia

11 agosto 2022 – I fulmini rappresentano una reale minaccia per varie attività umane. Oltre a causare un numero di vittime tra 20 e 50 all’anno in Italia, hanno un impatto sulle attività ricreative all’aperto, sull’aviazione, sulle industrie che si occupano a vario titolo di elettricità e su altri importanti settori. Essi sono il risultato

NEC

ARTICOLI IMPORTANTI SEGNALATI

TORNA SU